CBD Crystal Jake Herrer

La verità sul cannabidiolo CBD e la pianta Cannabis, in generale, non può più essere nascosta..

La cosa interessante è che siamo solo all’inizio . Siamo letteralmente solo all’inizio della lunga strada sulla conoscenza della Cannabis, che ci porterà a una comprensione più profonda di questa pianta strabigliante, dei suoi svariati usi e dei suoi molteplici benefici in ambito medici.

Ancora non sappiamo nemmeno quanti cannabinoidi (composti chimici naturali endemici della pianta di cannabis) contiene, nel corso degli anni il numero è stato rivisto in vari tempi da 66 a 85 a 113 e+. Certamente non conosciamo l’intera gamma degli effetti di questi cannabinoidi, né si comprende il modo sinergico di come lavorano insieme, che è di massima importanza (v. articolo “Effetto Entourage”).

Tuttavia, sappiamo abbastanza per dire che uno dei cannabinoidi più importante è il cannabidiolo CBD , sappiamo che esso ha un potenziale incredibile per la guarigione di una vasta gamma di malattie, tra cui il diabete, insonnia, ansia, depressione, emicrania, asma, cicatrice dei tessuti, morbo di Crohn, l’epilessia, le convulsioni, la schizofrenia, il morbo di Alzheimer, il Parkinson e il cancro.

Ironia della sorte, l’intera campagna di propaganda di “Follia da spinello“, che hanno cercato per demonizzare la marijuana negli anni 1930-1950 insinuando che fosse droga che causa la schizofrenia, mentre il THC può avere alcuni effetti psicoattivi leggermente negativi quando fumato, potrebbe risultare che l’olio CBD ricco di Cannabis aiuta nella cura la schizofrenia.

Questa campagna di demonizzazione, come al solito, è stata condotta dai Rockefeller e le altre famiglie ricche del NWO che avevano paura che la Cannabis potesse distruggere i loro monopoli, come ad esempio quello dell’industria farmaceutica medica.

Oggi molte persone hanno superato lo  stereotipo e si sono avventurate nel vasto mondo dei benefici nutrizionali e medicinali della Cannabis.

Questo articolo si concentra sul potenziale di guarigione del cannabidiolo CBD.

G Haze

Indovinate dove sostano e si trovano i cannabinoidi?

Prima di dichiarare gli effetti fenomenali del CBD, c’è un fatto incredibile. I cannabinoidi non si trovano solo nella pianta di Cannabis. Ma sono stati trovati anche in un posto più vicino a casa nostra: si!

Proprio così: nello stesso corpo umano, ha un intero sistema che utilizza, i cannabinoidi.

E’ noto come il sistema endocannabinoide ( “endo” è da una parola greca che significa “dentro”). In questo modo, si possono distinguere tra endocannabinoidi (quelle prodotte dal corpo umano), e fitocannabinoidi (quelle prodotte dalla pianta cannabis) e cannabinoidi sintetici (la versione di circa 17 prodotti sintetici del cartello farmaceutico).

Cannabinoidi sintetici, tra l’altro, è il modo in cui Big Pharma cerca di piratare e incamerare cose Naturali modificando o isolando una sostanza chimica naturale dei composti, il che rende un po diverso il suo stato naturale, ottenendone un brevetto, quindi la commercializzazione di un farmaco con un monopolio imposto per legge.

Alcuni cannabinoidi sintetici (come K2, spezie, Marinol, etc.) sono tenuti fuori dal mercato a causa della loro natura pericolosa, ma dopo tutto, fanno parte del piano d’impresa di Big Pharma, e del maggiore ordine del giorno sintetico del Nuovo Ordine Mondiale , quindi cosa vi aspettate?

Acapulco Gold

Il sistema degli endocannabinoidi

I recettori dei cannabinoidi (CB1, CB2, ecc), endocannabinoidi e dei relativi enzimi tutto compongono il sistema endocannabinoide – e non è solo un po ‘piccolo sistema insignificante nel corpo. L’evidenza mostra che sia essenziale nella maggior parte se non tutti i sistemi fisiologici, responsabili di numerosi processi, tra cui l’appetito, il dolore-sensazione, umore, la memoria e l’immunità (sì, il sistema endocannabinoide influenza il sistema immunitario troppo).

Il ricercatore italiano, Vincenzo Di Marzo, ha riassunto bene nel suo studio 1998 endocannabinoidi endogeni: leganti dei recettori dei cannabinoidi ad azione neuromodulatoria :

” ‘Rilassarsi, mangiare, dormire, dimenticare e proteggere’ potrebbero essere alcuni dei messaggi che vengono prodotti dalle azioni di endocannabinoidi, da soli o in combinazione con altri mediatori …”

CBD Paste Wax 20%

Come agisce il CBD

Il cannbidiolo CBD è favoloso. A differenza del THC non si lega ai recettori dei cannabinoidi del corpo (CB1 o CB2), quindi non è psicoattivo e non produce acun effetto indesiderato o nocivo. Il cannabidiolo opera attraverso una serie di meccanismi complessi. Gli studi preclinici indicano che il cannabidiolo ha il seguente elenco di vaste proprietà curative.

I primi 5 articoli della lista sottoriportata riguardano le capacità del cannabidiolo CBD di interagire in qualità di agente  anti-cancerogeno:

Anti-proliferativo:

CBD arresta le cellule tumorali proliferanti o la riproduzione. Molti dei suoi effetti elencati di seguito sono radice dalla sua capacità di attivare i recettori PPAR. Nell’articolo Come funziona il CBD si afferma, “il CBD esercita anche un effetto anti-canceroso attivando i PPARs [proliferazione dei perossisomi attivato dai recettori] che si trovano sulla superficie del nucleo della cellula. L’attivazione del recettore noto come PPAR-gamma ha un effetto anti-proliferativo e la capacità di indurre la regressione del tumore in linee cellulari nel carcinoma polmonare umano “.

Antiangiogenici:

Come la citazione di cui sopra rivela anche, il cannabidiolo può fermare le cellule tumorali in un altro modo, impedendo ai tumori maligni la formazione dei vasi sanguigni di cui hanno bisogno per crescere. Il processo di creazione di vaso sanguigno è chiamato angiogenesi, e poiché cannabidiolo arresta questo, lo si ritiene anti-angiogenico.

Anti-mitogenica:

C’è un terzo modo cannabidiolo previene il cancro. Ostacola o si arresta la divisione cellulare (mitogenesi). Una delle caratteristiche del cancro è la sua crescita sfrenata, e sorprendentemente, il CBD ferma in realtà il la diffusione fuori controllo del cancro, impedendo alla cellula tumorale di dividersi e riprodursi, e quindi è considerato anti-mitogenica.

Anti-metastatica:

metastasi è il processo mediante il quale un tumore può diffondersi in tutto il corpo, specialmente ad altri organi che non hanno alcun contatto diretto con essa. Il cannabidiolo previene il cancro di diffondersi ad altri organi, così è chiamato anti-metastatico.

Pro-apoptotici:

L’apoptosi è la parola medica per indicare la morte cellulare programmata. Si tratta di una parte importante di ogni cellula sana e funzionale che contiene un programma per l’apoptosi, in modo che possa suicidarsi o lasciarsi morire se è compromessa. Le cellule tumorali tipicamente non subiscono apoptosi, tuttavia il cannabidiolo è pro-apoptotica e in realtà induce le cellule tumorali a morire. Incredibile!

Anti-psicotici:

Oltre a mostrare notevole potenziale per la cura del cancro, il cannabidiolo presenta anche proprietà anti-psicotiche, il che significa che potrebbe aiutare a guarire tutta una serie di malattie mentali. Come l’articolo di cui sopra Come funziona il CBD afferma: ” l’attivazione di enzimi-mediata della CBD del recettore PPAR-alfa può avere effetti antipsicotici. Polimorfismi o mutazioni nel gene che codifica PPAR-alfa possono causare deficit di segnalazione PPAR-alfa, che è stato collegato alla schizofrenia. Attivazione di PPAR-alfa è anti-infiammatorio e può diminuire il rilascio di dopamina, minimizzando così i sintomi schizofrenici. ”

Neuro-protezione:

Le malattie neurodegenerative (come l’Alzheimer e il Parkinson) sono un’altra serie di malattie orribili, che rovinano la vita a sempre più persone.
Fortunatamente, il CBD mostra il potenziale per la guarigione anche in questi.
Anche in questo caso, il problema torna al PPAR-attivazione: “l’attivazione del PPAR-gamma degrada la placca beta-amiloide , una molecola chiave legate allo sviluppo della malattia di Alzheimer.
Questo è uno dei motivi per cui il cannabidiolo, un agonista PPAR-gamma, può essere un rimedio utile per i malati di Alzheimer. Per inciso, i recettori PPAR regolano anche geni che sono coinvolti nell’omeostasi energetica, l’assorbimento dei lipidi, la sensibilità all’insulina, e altre funzioni metaboliche. I diabetici, di conseguenza, possono beneficiare di un regime di trattamento ricco di CBD “.

Anti-infiammatorio:

Malattie infiammatorie sono un’altra serie enorme di malattie che infestano le popolazioni nei paesi sviluppati, in particolare negli Stati Uniti. Molti esperti nutrizionisti e medici hanno messo in evidenza il forte legame tra infiammazione e le malattie. Il  Dr. Mark Hyman scrive:

“L’infiammazione è un” tema caldo “in medicina. Appare collegato a quasi tutte le malattie croniche note – dalla malattia di cuore al cancro, il diabete all’obesità, l’autismo alla demenza, e persino depressione. Altre malattie infiammatorie come le allergie, asma, artrite e malattie autoimmuni sono in aumento a tassi drammatici … “

Secondo diversi studi citati dal Medical Marijuana Inc , il cannabidiolo ferma l’infiammazione in diversi modi:

“[il Cannabidiolo diminuisce] la produzione e il rilascio di citochine pro-infiammatorie e diminuisce l’attivazione del fattore di trascrizione STAT1 indotta da LPS, un fattore chiave in alcuni dei processi pro-infiammatori. Il CBD, tuttavia, riduce anche l’attività di NF-kB, una via primaria di regolazione di geni pro-infiammatori, e fa aumentare l’attivazione del fattore STAT3 trascrizione, che induce eventi anti-infiammatori (Kozela, et al., 2010). “

Analgesici:

analgesico degli analgesici. Il CBD è analgesico ed è quindi indicato per chi soffre di malattie infiammatorie o condizioni con dolore cronico.

Anti-convulsivante:

Il CBD è diventato famoso per la sua capacità di fermare le convulsioni e il trattamento di malattie come l’epilessia. Il consenso schiacciante di casi di studio, indagini e studi su animali pre-clinici dimostrano che il cannabidiolo è un potente anti-convulsivanti. Studi condotti su questo argomento.

Pro-Ansiolitico:

Infine, il CBD aiuta anche a calmare i nervi e ridurre o eliminare l’ansia, e quindi è anti-ansia o medicalmente parlando pro-ansiolitico. Il motivo per cui CBD ha questo effetto è probabilmente dovuto alla sua attivazione del recettore dell’adenosina. Recettori dell’adenosina giocano ruoli importanti nel cervello e la funzione cardiovascolare (che regola l’assunzione di ossigeno e il flusso di sangue), oltre ad avere effetti anti-infiammatori in tutto il corpo, che lega con proprietà anti-infiammatorie della CBD.

Semi puri Santhica 27

La cannabis uccide le cellule tumorali

Per coloro che desiderano un po più informazioni su come la Cannabis uccida le cellule tumorali, vi consiglio di guardare alcuni di questi brevi video. Il 1 ° video mostra come e perché la cannabis è la malediazione del cancro . Il 2 ° video è un’intervista con un uomo di nome Dennis Hill, sopravvissuto di cancro alla prostata in stadio IV . Dennis rivela come nei nostri corpi si formano le cellule tumorali per tutto il tempo, ma il nostro sistema immunitario (che include il sistema degli endocannabinoidi) possono di norma gestirli. Tuttavia, quando il sistema immunitario è compromesso, le lascia sviluppare anziché  uccidere le cellule tumorali.

Le cellule tumorali hanno distorto o  danneggiato il DNA. Fortunatamente, quando una cellula cancerosa gira, il numero di recettori cannabinoidi nelle cellule aumenta. Il corpo usa i suoi endocannabinoidi anandamide per stimolare la produzione di ceramide , che uccide i mitocondri delle cellule tumorali, facendo morire di fame la cellula tumorale. La ceramide è intelligentemente guidata; in qualche modo “sa” di dover uccidere solo le cellule danneggiate e lasciare intatte quelle sane, molto simile al modo in cui la vitamina B17, amigdala o Laetrile lavora per colpire selettivamente le cellule tumorali.

CBD Pure Crystal

Il futuro del Olio CBD : Fatto Senza Solventi

Rick Simpson, l’eroe canadese che ha prodotto il ricco olio di Cannabis CBD-olio, ha dato via gratis e guarito molte persone, si avvicinò con una forma di olio di CBD dove ha usato un solvente per estrarlo. Tuttavia, ora ci sono molte aziende che producono alta qualità dell’olio CBD da non-OGM, da canapa coltivata senza uso di pesticidi, che poi DECARBOXYLATE (trasforma le forme acide dei cannabinoidi nelle forme non acide, vale a dire trasformare CBDA in CBD e THCA in THC, etc.). Credo che in futuro la marijuana medica diventerà completamente depenalizzata e legalizzata, e la persone di tutto il mondo avrà accesso all’olio ad alto grado terapeutico di CBD, che non contiene THC o agenti psicoattivi.

In conclusion cerchiamo di esplorare modi usi e costumi della Cannabis e dei propri derivati.

Chiamatela come volete: Cannabis, canapa, marijuana, pentola, erbaccia, ganja o Kush – questa pianta ha un potenziale enorme di  guarigione. E’ il momento per tutti noi, in tutto il mondo, di approfondire lo studio e l’utilizzo di questa pianta per la generosità dei vantaggi che offre, tra cui la produzione di carta, tessuti, stoffa, corda, olio e carburante, oltre che per i suoi benefici nutrizionali (semi di canapa, proprietà organolettiche unice) e prestazioni mediche (olio CBD). Essa ha già salvato la vita di molte persone. Immaginate che cosa altro può fare …

CBD Oil Full Spectrum

Shop now

Cbd Logistics vision, mission, values